Blog: http://angolosbocco.ilcannocchiale.it

Statuto del Comitato “Anche il Pd nel Partito del Socialismo Europeo”.

Art. 1
È fondato il Comitato “Anche il Pd nel Partito del Socialismo Europeo”

Art. 2
Scopo del Comitato è rispondere in inglese alle telefonate incredule in arrivo dal resto d’Europa, prendersi i vaffanculo che girano per il Continente e firmare di nascosto l’adesione di vecchi partiti ormai sepolti ai documenti del Pse.

Art. 3
Il Comitato ha sede a casa di Fassino.

Art. 4
Il Comitato ha una dotazione di personale limitata al Direttore, il Custode della sede e il telefonista, che possono essere la stessa persona, purché non dica al telefono “we have a bank”.

Art. 5
Sono organi del Comitato il Presidente e il Consiglio di Liberazione.

Art. 6
Il Consiglio di Liberazione è composto da 3 membri, così individuati:
-    Un membro che faccia parte delle Fondazioni Italianieuropei e Red e che sia stato Presidente del Consiglio nonché Presidente di Commissione Bicamerale per le riforme, che assume la carica di Presidente del Consiglio di Liberazione;
-    Un membro che sia donna, Presidente di una Regione del Nord Italia e il cui cognome inizi per B, che assume la carica di Vicepresidente;
-    Un membro che sia Senatore, adepto del Presidente, pelato, il cui nome sia Nicola, che assume la carica di Segretario.

Art. 7
Per le riunioni del Consiglio di Liberazione verrà utilizzata la cucina di casa Fassino, il quale provvederà ad andare al cinema per non disturbare la riunione.

Art. 8
Il Comitato ha una durata limitata all’ottenimento dell’adesione del Pd al Pse. Considerata l'evidente irrealisticità del fine, il Comitato ha di fatto durata illimitata, a meno che il Presidente non decida diversamente in base a ragioni tattiche interne che solo lui può comprendere.

Pubblicato il 2/12/2008 alle 15.5 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web