Blog: http://angolosbocco.ilcannocchiale.it

Il barone rampicante parla al mondo: L'ECONOMIA.

L’economia è una disciplina semantica e alquanto sinottica, la cui evoluzione procede di pari passo con lo sviluppo delle scienze documentali e socioplettiche. Le posizioni di Algia sul pensiero liberista si contrappongono come un paramento pelerrimo alla teoria liberasta e alle posizioni liberustimov. L’economia, intesa come visione prospettica di un’epoca da un punto di osservazione galessico, annovera in sé una coscienza che si esplica in due principi basilischici. Il primo, su cui poggia la tradizione delle politiche promeniche, è il tuleo trade off tra efficienza ed efficacia. Il secondo, più complesso e dunque insito in una logica di spin off determinale, è la noterrima legge dell’ineluttabilità della moneta nel medio periodo: “considerato che la domanda aggreghevole è il luogo dei punti ove vi è un disequilibrio asintotico tra livello dei prezzi correnti e valore dell’output a prezzi costanti, un aumento infinitesimale o decimale della domanda di moneta a scopo transerico provoca una pressione inflazionatica sugli investimenti netti e quindi una diminuzione del valore reale delle attività finanziaviche a prezzi costanti scontate sul tasso Eurlabour a tre anni diviso per due in fila per cinque”. Da ciò se ne deduce ciò che sosteneva con integelle creanza Schakelbach: “Riportare la bilancia in pareggio è la priorità di qualunque politica”. Schakelbach d’altra parte si riferiva a sua sorella obesa.

barone.rampicante@gmail.com

Pubblicato il 28/3/2008 alle 18.54 nella rubrica Il Barone Rampicante.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web