Blog: http://angolosbocco.ilcannocchiale.it

Onda verde.

Rallentamenti, incidenti, code: il solito esodo di Ferragosto. Ma con una sorpresa per gli ascoltatori di Onda verde, che si aspettavano la solita tiritera su mezzi pesanti rovesciati e uscite obbligatorie. E invece si sono beccati questo:

Va ora in onda: Onda verde.
Benvenuti dal Ciss viaggiare infornati, sono Alfio il panettiere e vi invito prima di tutto a non accendere mai l’aria condizionata: viaggiare infornati vi aiuterà a giungere alla meta croccanti come non mai. E ora, le segnalazioni per chi viaggia.
Sulla A4 Milano – Venezia rallentamenti in direzione di Venezia a causa di una manifestazione di protesta di Rosy Bindi che non è abbastanza ascoltata da Veltroni: si consiglia uscita a Vicenza est o in alternativa passaggio con rincorsa ai 190 km/h, ma solo se dotati di sperone anteriore.
Sulla A1 code tra Roncobilaccio e Barberino per un incidente di 10 giorni fa, che si somma ai precedenti 15 anni di code consecutive, per cui si consiglia di passare dalle Marche o dalla Liguria.
Sulla A8 Lainate – Chiasso rallentamenti in direzione di Chiasso a causa di un mezzo pesante che si è unito a un altro mezzo pesante dando vita a un intero pesantissimo. Un ponte è quindi crollato. Si consiglia itinerario alternativo per mezzo di elicottero.
Sulla A6 Torino – Savona in direzione di Savona code per 8 km a causa di un incidente: tal Piero Fassino con la sua Idea (l’unica idea che ha, d’altra parte) ha urlato “superiamo gli steccati del novecento” e ha saltato il guard-rail immettendosi nella corsia opposta, provocando un frontale con un tir che trasportava bovini. Prestare attenzione alle mucche che girano per l’autostrada nel tratto tra Ceva e Mondovì, alla cui uscita di riscontrano già code a causa di un ulteriore incidente tra un furgone e quello che ormai è definibile come un mucchio di 2.400 hamburger.
Sulla A14 code tra Rimini e Bologna in direzione di Bologna: il tir della campagna di Enrico Letta insiste per uscire a Bologna Parco Nord nonostante una quercia sia crollata sul casello.
Sulla A1 code tra Roma e Napoli in direzione di Napoli causa esplosione di rifiuti accumulati sotto l’asfalto dell’autostrada. Con i rifiuti sono saltati anche i nervi di Bertolaso e alcuni incarichi di Bassolino. Prestare molta attenzione considerati i soggetti in questione.
Sul Grande Raccordo Anulare svariati rallentamenti e alcune code sparse a causa della nuova segnaletica: laddove vi sono le strisce pedonali occorre fermarsi affinché il sindaco della capitale possa aiutare le anziane ad attraversare l’autostrada. Per chi non si fermasse e investisse una anziana, 18 punti in meno sulla patente. Per chi non si fermasse e investisse il sindaco, 18 punti in più nella raccolta Barilla e subito un’esclusiva insalatiera in omaggio.
Sulla A3 Salerno – Reggio Calabria giornata tranquilla: solo 39 km di coda per cause a noi ignote ma d’altra parte è meglio non fare domande.
Per il momento è tutto, prossimo appuntamento con Onda verde alle 17:09 e 14,3 secondi su Radio Due e mezzo. Da Alfio il panettiere buon viaggio con Ciss viaggiare infornati.
Abbiamo trasmesso Onda verde, un servizio del Ciss in collaborazione con Anas, Agip, Aiscat, Autostrade per l’Italia, Adusbef, Antares, Antigua, Barbuda, Artroscopia, Alleluja, Angolosbocco, Arcidiocesi, Arci, Arcipuffolina e con la partecipazione gioiosa dei Teletubbies”.

Pubblicato il 14/8/2007 alle 13.18 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web