Blog: http://angolosbocco.ilcannocchiale.it

Le avventure del giovane Zwingli. N° 0

Il giovane Zwingli non è come ogni altro Zwingli: lui è giovane.
Oltre a questa fondamentale peculiarità, il giovane Zwingli è uno dei tanti anonimi animatori animati e talvolta animali (ma non animalisti) delle notti torinesi. Ma ogni tanto il giovane Zwingli esce dall’anonimato, oltre che di casa, dall’auto, di senno e di strada. E diventa un mito.
Ma andiamo con ordine, obbedienza e disciplina.
Il giovane Zwingli ama bere i daiquiri classici con l’aggiunta di chicchi di caffè pestati. Quando il livello di daiquiri nel sangue supera una certa soglia, all’improvviso e senza poter opporre alcuna volontà, il giovane Zwingli si trasforma in... Piderman!
Piderman, il nuovo supereroe che difende il popolo della notte dai soprusi della polizia municipale!
Piderman, il nuovo supereroe dotato di magico braccialetto made in Rashid (l’unico originale che trovi solo dai migliori vu cumprà) da cui fa uscire fili con traiettorie casuali e inutili! (Fili di ragnatela? No. Fili di nylon? No. Fili di scozia? No. Fili del discorso? Sì, ma travestiti da fili del braccialetto stesso medesimo).
Piderman, il nuovo supereroe che trotterella quando vuole correre, biascica quando vuole parlare, beve quando vuole bere (perché questo gli riesce sempre benissimo)!
Piderman, il nuovo supereroe che strappa il blocchetto delle multe dalle mani dei vigili, lo guarda, si dimentica del perché l’ha preso e non sapendo che farsene lo regala al primo che gli passa vicino! (Di solito, un vigile).
Piderman, il nuovo supereroe in attesa di disegnatore che ha scelto come sceneggiatore-cronista ufficiale angolosbocco!
Piderman, il nuovo supereroe, proprio quello di cui non sentivi la mancanza!


Nota a margine:
Vi chiederete come parla Piderman, come si atteggia, come comunica insomma.
Purtroppo finora è stato impossibile filmarlo, quando un cineamatore ci prova non riesce a star dietro al suo barcollare e alla fine gli viene una nausea tremenda. (Anche al cineamatore).
Ma abbiamo qui un esempio (il più realistico possibile) di Piderman-conversazione:

Pubblicato il 18/6/2007 alle 18.42 nella rubrica Le avventure del giovane Zwingli.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web