.
Annunci online

 
angolosbocco 
Bisognerebbe cercare di essere felici, non fosse altro che per dare l'esempio (Prévert)
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  aggregatore delle sinistre
OMONIMO (michi)
rip
GE-NIA-LE!
Robecchi!
teresa
chiara
il blog di paola
il giovane zwingli (stile!)
il fu titollo (degnocomparedifassino)
miss welby
albicoccoalcuraro
il popolo sovrano
egine
unaperfettastronza
zarathustra!
invarchi!
sostiene proudhon
anellidifumo
rojarosevt
PAPARAZZIN
my personal resp org!
ciro
TheBreakfastClub
mi ha scoperto! (grazie)
nato mancino
chuck norris!
il vocabolario di zio nario
  cerca

Free blog counters




"Quando ho la sensazione che in fabbrica ci sia un po’ di disordine – mi diceva un giovane industriale – quando vedo che si profila uno sciopero, io prendo il mio yacht. Me ne vado. In crociera. Alle Bahamas. E mi porto dietro un po’ di operai". "Come viaggio premio?". "No, come ostaggi".
(Marcello Marchesi)


STUPIDARIO COMUNALE

"Mia figlia è stata assunta fruttai" (full-time, ndr)
"Melfi non è in Campania? AH già, infatti i miei parenti sono della costiera amalfitana, vengono da Malfi"
"Qui c'è una lettera che mi critica sul giornale. Ah, ma voglio proprio vedere la Stampa di domani. C'è scritto 'segue firma', domani la pubblicheranno!"

"Ho visto un soggiorno lifting..."
"C'è stata un'altra manifestazione di splatters"
(nel 1998): "Sono indaffarata per il centenario della Repubblica
"Ho saputo che tuo padre ha avuto un iptus".
"C'è in linea l'assessore della Fiat".
"Hanno trovato un pesce metà squalo metà serpente. Esiste da 80 milioni di anni!"."E' tutta colpa degli esperimenti nucleari".
"Abbiamo il nostro uomo all'Havana". "Non conosco il dottor Lavana".
(cercando la dott.ssa Cortese): "Avrei appuntamento con la dottoressa Gentile".
"Scusate il ritardo, ho dovuto portare mia moglie dallo speleologo".
(parlando dei propri associati): "I miei sudditi..."



__________________________________

"Per egemonizzare il pd servirebbe un esorcista". (tatablues)

"Ratzy è un pinguino vestito di bianco che dice porcherie". (Ale della classe di Antigone)




"Gli aziendalisti sono diversamente universitari".
(Zarathustra)

"Yes, weak end". (Indyeuge)




La frase del momento
La cordata, non c'è altro modo.

La jena più bella degli ultimi giorni

Infiltrati.
Maroni lancia l'allarme su possibili infiltrati nel corteo della Fiom. Oddio, ci va anche lui?

[www.lastampa.it]

Consigli per gli acquisti
Un terzino destro.

Il mio personale Pantheon del momento
Michele Serra
Bruno Buozzi
Javier Zanetti

James Bond
Giacinto Facchetti

La canzone del momento
Save the last dance for me (Tina Turner)

 

BlogNews


 

Diario | Attico | Le avventure del giovane Zwingli | Il Barone Rampicante | Vita da Al Fano |
 
Diario
1visite.

29 maggio 2009

Come direbbe un bimbo davanti a un tg: UE(EEEE).

Le elezioni europee si avvicinano e la campagna elettorale entra nel vivo.
L'Udc polemizza con il governo sulla moralità del premier. Poi si ricorda di Cosimo Mele e polemizza con l'opposizione "bigotta e conservatrice".
Sinistra e Libertà manda affanculo Gasparri.
Gasparri non capisce.
Rifondazione organizza la rivoluzione proletaria per sabato alle 15 in seguito al comizio di Ferrero. Partecipanti previsti: tra i 9 e i 13, compreso Ferrero.
Gasparri non capisce, ma stavolta non è il solo.
La Lega ce l'ha duro.
Questa Gasparri la capisce. Più o meno.
L'Italia dei Valori si presenta insieme a Borsa di Milano S.p.a. Indecisione sul nome della lista: Italia di Milano o Borsa Valori?
Il Pd attacca: "Berlusconi non sa educare i figli".
Piersilvio risponde: "Sempre meglio figlio di Berlusconi che della Bindi. E comunque non sono mica Lapo Elkann".
Lapo risponde: "Se è per questo io mi chiamo Dolores".
Gasparri non capisce.
Il Pdl non fa quasi campagna elettorale a causa degli impegni dei leader. Berlusconi si deve difendere dagli ignobili attacchi di Repubblica e intanto deve guidare il governo e fare una cinquantina di provini a Villa Certosa, poveretto. Bondi compone poesie inneggianti a Cicchitto, a Noemi di X factor e a Noemi di S factor. Brunetta vola basso. La Carfagna non parla perché ha la bocca piena. Fini si candida con Sinistra e Libertà. Frattini è alle Maldive. Gasparri non capisce.

22 maggio 2009

Tg Angolo. Speciale “agnelli & dintorni”.

Ran Ieri.
Esonerato il tecnico della Juve. Il nuovo allenatore, che dovrà lanciare difendere il terzo posto, è notoriamente un fan dell’attacco di sfondamento, del centrocampo di peso e della castità di Legrottaglie. Buffon esprime qualche dubbio: “Massima stima per l’uomo, ma non sono sicuro che Giuliano Ferrara sia il tecnico giusto”.

Fiat.
Marchionne scatenato: dopo Chrysler, ora Fiat vuole acquisire anche Opel. Ci si attende a giorni l’annuncio dell’acquisizione di Giochi Preziosi (per piazzare le ultime Multiple come meccano, da smontare e rimontare a piacimento) e di Indesit (per celebrare la lavapiatti più venduta d’Italia, la Duna).

Influenza suina.
Continua l’allarme in giro per il mondo in merito all’influenza porcella. Una ragazza (che rimane nell’anonimato) ha raccontato la propria esperienza: “Ho subito l’influenza dei maiali, e subito ho avuto il bisogno irrefrenabile di darla via a chiunque. Mi sono fatta perfino Del Piero. Non che sia un brutto ragazzo, ma lui proprio non voleva saperne a meno che non mi facessi chiamare Antonio”.

Suni.
È mancata Susanna Agnelli. Sgomento tra le folle: “Ma era ancora viva?!?”.

Zero tituli.
L’Inter vince il quarto scudetto consecutivo, mentre Juve e Milan concludono la stagione a mani vuote. Non è satira, ma fa ridere lo stesso.

Ancora Fiat.
Svelato il piano di fusione con Opel, ideato da Lapo. L’Opel Corsa si chiamerà Fiat Fashion e avrà di serie: sedili di jeans strappati, vetri a specchio, carburatore di Prada e pneumatici triangolari, che quest’anno il tondo è così tremendamente fuori moda. L’Astra invece rimarrà quasi invariata: avrà in più solo il cambio che vibra e si chiamerà Patrizia.

14 maggio 2009

Ci mancava.

Ci mancava solo questa: il comitato per candidare Silvio al Nobel per la pace.
No, dico, uno si abitua a tutto. Ormai siamo assuefatti, per cui non ci stupiamo più (e abbiamo persino smesso di indignarci) per le figure di merda, le battute, le leggi ad personam, i “sospetti” giudiziari, eccetera, eccetera.
Ormai tutto ci passa sopra la testa, e noi ci rassegniamo al triste destino di un paese di idioti che hanno il premier che si meritano (e l’opposizione che si meritano). Dopo aver fatto l’Italia, l’errore è stato quello di fare gli italiani. Che appena si sono un minimo ambientati hanno pensato bene di unire le forze per sopprimere etica, intelligenza, senso civico e ogni altra virtù incrociassero per caso.

Però a tutto c’è un limite.
Il comitato per silvio nobel no, non può passare sotto silenzio.
Che poi a visitare il sito si trovano delle chicche niente male.
Il Pds diventa il Partito Democratico Comunista Italiano.
 Berlusconi vince nel ’94 e nel 2001, ma che in mezzo perda nel ’96 se lo sono dimenticato.
In compenso nel 2003 a Pratica di Mare riesce, lui da solo, a porre fine alla guerra fredda. Sì sì, avete letto bene.
E già che c’è, nell’ultimo anno è riuscito a portare a casa una pace duratura tra israeliani e palestinesi. L’unico problema è che non li hanno avvertiti. L’avessero saputo probabilmente qualche mese fa evitano di massacrarsi per l’ennesima volta. Sarà colpa dell’informazione tutta in mano alla sinistra.

11 maggio 2009

Politically scorrectissimus. (È una città per vecchi).

Avvertenza: questo post è scorretto politicamente, moralmente e in ogni altro modo vi possa venire in mente (e finisca in -mente). La lettura è sconsigliata ai maggiori di 75 anni.

Al Lingotto di Torino si terrà la prima edizione di “Giovani nello spirito”, fiera della terza età.
No, non è uno scherzo.
Certo, ci vuole proprio tanto spirito per definirli “giovani”.
Mi permetto di far notare che manca il sottotitolo. Io suggerirei “Già che hai un piede nella fossa, con l’altro vieni al Lingotto”.
Molti gli espositori previsti: operatori del turismo, della sanità, della cultura, eccetera. Scandalosa però l’assenza dell’unica categoria utile a tutti ma proprio a tutti: le pompe funebri.
Secondo le previsioni sarà un successone: gli anziani accorreranno (o meglio, deambuleranno) in massa fieri di essere sull’orlo del baratro e pronti a fare un passo avanti (chi ne è in grado).
Sono già in preavviso i vigili, che dovranno allestire un’area parcheggio per le carrozzine, e l’azienda rifiuti, che dovrà predisporre i cassonetti per la raccolta dei pannoloni. Saranno potenziati i bagni con speciali lavandini lava-dentiera. Per i vecchi che ci vedono male sarà inoltre a disposizione un medico che potrà seguirli oggi e anche domani: il loculista.
Secondo voci di corridoio la massima attrattiva sarà lo stand sul dialogo intergenerazionale, dal titolo “papi anche tu”: assistiti da Scapagnini, i vecchi potranno brindare con le diciottenni e ottenere il divorzio in diretta tv.



8 maggio 2009

Dall'onda allo tsunami.

Si sono svolte a Torino le elezioni universitarie.
I ragazzi dell’onda (Studenti Indipendenti) si pigliano circa il 40% dei voti, la maggioranza assoluta nel senato studentesco e la maggioranza degli eletti in quasi ogni organo.
L’UDU, che era la maggioranza, si ferma intorno al 10% e passa di colpo dalla stanza dei bottoni a trovarsi fuori dal parlamento studentesco. Un po’ come la sinistra arcobaleno, ma senza sinistra (essendo tutti in zona pd, e visto che proponevano di applicare una aliquota unica per le tasse universitarie, per la serie “piccoli tremonti crescono. male”). Ora stanno cercando un veltroni da mandare in africa, o perlomeno qualche veltronino da mandare davvero all’università. A studiare.
Obiettivo Studenti (lista più conosciuta con la sua abbreviazione, CL) vede schiantarsi la vecchia maggioranza e comunque rimane all’opposizione. Un po’ come il Pds nel 1994: loro cercano ora un Occhetto come capro espiatorio (d’altra parte l’espiazione era nel loro programma, insieme a penitenza e provvidenza) e attendono istruzioni dalla madonna su dove trovarlo. Magari in mezzo alle fette di pane e nutella.
Il Fuan non è più solo l’organizzazione dei giovani di An, ma anche di Forza Italia e Lega. Insomma, praticamente il Pdl. Si piazza praticamente alla pari con l’UDU e festeggia l’avvicinamento all’ambita posizione di maggiore forza di opposizione. Insomma, applicano il principio del Pd: “chi s’accontenta gode, e non conta un cazzo”.
I neri che odiano i neri (i fascistelli della lista Arcadia, nome identico a quello di un noto ristorante torinese per denunciare il magna magna della politica) prendono il 3%. Che è comunque una percentuale maggiore rispetto a quella dei neuroni funzionanti nei loro cervelli.
Prospettive future?
I vincitori porteranno avanti le idee dell’onda e dei collettivi a nome degli studenti.
I ciellini si opporranno in nome di dio, di gesuccristo e dello IOR.
Il Fuan organizzerà feste di compleanno con il rettore, che chiameranno Papi.
Arcadia organizzerà qualche pestaggio, tanto per passare il tempo.
L’UDU farà primarie, congressi, tattiche, controtattiche, controcongressi, correnti, fondazioni e qualche lotta interna, per non farsi mancare nulla. Obiettivo: scendere al 5% in nome della vocazione maggioritaria, superare gli steccati del novecento (possibilmente all’indietro) e navigare (rigorosamente a vista) nel mare del rinnovamento. Dove saranno travolti, ça va sans dire, dallo tsunami.

6 maggio 2009

Italia violenta: genitori criminali / 2.

Al crimine non c’è mai fine.
Già un anno e mezzo fa avevo dovuto occuparmi di una faccenda triste e delittuosa.
E ora capita di nuovo, e per di più sempre in casa fiat-juve.

É nata la seconda figlia di Alessandro Del Piero.
Il primo si chiamava Tobias, e fin lì niente da dire, a parte quella S aggiunta a caso (ma sempre meglio Tobias piuttosto che Tobiab o Tobiaq).
Ma questa si chiama Dorotea, cazzo, Dorotea!!

Ora, mi rendo conto che il nome “Dorotea” esiste, e non voglio fare questioni sul fatto che come nome faccia schifo. Però fa schifo. E in ogni caso ci sono una serie di altre questioni aperte...

Ma come fai a chiamare tua figlia Dorotea e pensare che non si dica che la juve ruba?
E i prossimi come li chiami? Moroteo, Migliorista, Ingraiano, Andreottiano (detto Andreo)?
O vai sull’attualità, e allora ci dobbiamo aspettare Teodem Del Piero, Ecodem Del Piero, Ciaodem Del Piero?

Guarda, alla fine è quasi preferibile Chanel Totti. È una puttanata, ma almeno è un buon profumo. E poi tra una ventina d’anni finalmente anche gli uomini potranno dire “ma quale pigiama, io per dormire solo Chanel”.

4 maggio 2009

L'oroscopo di Angolosbocco: MAGGIO.

Ariete. La luna in uranio e il sole in plutonio vi renderanno non proprio attivi… diciamo radioattivi.
Toro. Buon compleanno. Ricordatevi che invecchiare è l’unico modo per non morire giovani. Detto questo, c’è modo e modo di invecchiare: gli altri lo fanno meglio.
Gemelli. Uscirete di senno, e quando tenterete di rientrare vi renderete conto che avete dimenticato le chiavi dentro. Bella sfiga.
Cancro. Si vede chiaramente che avete un fuoco dentro. Probabilmente quello di sant’antonio.
Leone. Eviterete l’influenza suina, ma subirete comunque l’influenza di un suino: vi arresteranno mentre vi rotolate nel fango grugnendo.
Vergine. I nati nella prima decade si metteranno d’accordo con i nati nella terza decade per abrogare la seconda decade, ma i nati nella seconda decade diserteranno le urne e il quorum non sarà raggiunto.
Bilancia. Per i premier, divorzio in arrivo. Per tutti gli altri, idem. Ma forse per gli altri gli alimenti da pagare saranno un briciolo di meno.
Scorpione. Prima che cali il sole del giorno del vostro settantesimo compleanno, vi pungerete con il fuso di un arcolaio e cadrete in un sonno eterno. E a 70 anni hai voglia aspettarlo il principe azzurro.
Sagittario. Grandi novità all’orizzonte. Ovvero distanti e irraggiungibili. Nel frattempo godetevi il solito tran-tran.
Capricorno. Passato un buon primo maggio? Bene. Era l’unico giorno buono del mese. Se è andato male, figuriamoci il resto.
Acquario. Avete una paura fottuta della solitudine. E fate bene.
Pesci. Avete il senso dell’umorismo di una scatoletta di tonno scaduta. Meglio se tornate a leggervi l’oroscopo di Internazionale (quello della serie “Viktor Schakelbach diceva che i frutti più buoni sono quelli non colti. Quindi non studiate e rimanete ignoranti, così sarete felici”).

sfoglia
aprile        giugno