.
Annunci online

 
angolosbocco 
Bisognerebbe cercare di essere felici, non fosse altro che per dare l'esempio (Prévert)
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  aggregatore delle sinistre
OMONIMO (michi)
rip
GE-NIA-LE!
Robecchi!
teresa
chiara
il blog di paola
il giovane zwingli (stile!)
il fu titollo (degnocomparedifassino)
miss welby
albicoccoalcuraro
il popolo sovrano
egine
unaperfettastronza
zarathustra!
invarchi!
sostiene proudhon
anellidifumo
rojarosevt
PAPARAZZIN
my personal resp org!
ciro
TheBreakfastClub
mi ha scoperto! (grazie)
nato mancino
chuck norris!
il vocabolario di zio nario
  cerca

Free blog counters




"Quando ho la sensazione che in fabbrica ci sia un po’ di disordine – mi diceva un giovane industriale – quando vedo che si profila uno sciopero, io prendo il mio yacht. Me ne vado. In crociera. Alle Bahamas. E mi porto dietro un po’ di operai". "Come viaggio premio?". "No, come ostaggi".
(Marcello Marchesi)


STUPIDARIO COMUNALE

"Mia figlia è stata assunta fruttai" (full-time, ndr)
"Melfi non è in Campania? AH già, infatti i miei parenti sono della costiera amalfitana, vengono da Malfi"
"Qui c'è una lettera che mi critica sul giornale. Ah, ma voglio proprio vedere la Stampa di domani. C'è scritto 'segue firma', domani la pubblicheranno!"

"Ho visto un soggiorno lifting..."
"C'è stata un'altra manifestazione di splatters"
(nel 1998): "Sono indaffarata per il centenario della Repubblica
"Ho saputo che tuo padre ha avuto un iptus".
"C'è in linea l'assessore della Fiat".
"Hanno trovato un pesce metà squalo metà serpente. Esiste da 80 milioni di anni!"."E' tutta colpa degli esperimenti nucleari".
"Abbiamo il nostro uomo all'Havana". "Non conosco il dottor Lavana".
(cercando la dott.ssa Cortese): "Avrei appuntamento con la dottoressa Gentile".
"Scusate il ritardo, ho dovuto portare mia moglie dallo speleologo".
(parlando dei propri associati): "I miei sudditi..."



__________________________________

"Per egemonizzare il pd servirebbe un esorcista". (tatablues)

"Ratzy è un pinguino vestito di bianco che dice porcherie". (Ale della classe di Antigone)




"Gli aziendalisti sono diversamente universitari".
(Zarathustra)

"Yes, weak end". (Indyeuge)




La frase del momento
La cordata, non c'è altro modo.

La jena più bella degli ultimi giorni

Infiltrati.
Maroni lancia l'allarme su possibili infiltrati nel corteo della Fiom. Oddio, ci va anche lui?

[www.lastampa.it]

Consigli per gli acquisti
Un terzino destro.

Il mio personale Pantheon del momento
Michele Serra
Bruno Buozzi
Javier Zanetti

James Bond
Giacinto Facchetti

La canzone del momento
Save the last dance for me (Tina Turner)

 

BlogNews


 

Diario | Attico | Le avventure del giovane Zwingli | Il Barone Rampicante | Vita da Al Fano |
 
Diario
1visite.

31 luglio 2008

Un'estate a male.

Cosa succederà quest’estate?
A Roma (come ci dice la Repubblica on line) Alemanno allargherà i marciapiedi vaticani. Dicono che così i preti e i bambini cammineranno vicini e non uno davanti e l’altro dietro. (L’altro è il prete, di solito).
A Chianciano proseguirà all’infinito il congresso di Rifondazione. Chiunque voglia presentare una mozione post-congressuale è il benvenuto, manca ancora quella dell’alleanza strategica con Di Pietro contro l’ambientalismo e quella fondamentale per la collettivizzazione dei mezzi di produzione, che se li unisci a due a due ottieni gli interi di produzione. Ogni documento verrà discusso e votato. Se è approvato si canta tutti Bandiera Rossa, se è respinto si canta tutti Quel mazzolin di fiori. Vendola tornerà in Puglia, Ferrero cercherà una convergenza con la Lega per la vendita della Puglia all’Albania.
In Sardegna ci sarà un importante summit governativo: insieme al premier discuteranno di alta politica internazionale i ministri Carfagna, Gelmini, Prestigiacomo e la sottosegretaria Brambilla.
A Pontida Bossi parlerà al popolo della Lega, che non capirà un cazzo e sarà quindi d’accordo.
Nel PD Veltroni deciderà che la mobilitazione contro il governo è urgente e anticiperà la manifestazione “Salva l’Italia” da fine ottobre a metà ottobre. Nel frattempo D’Alema fonderà un’altra fondazione, Marini creerà una creazione, Rutelli costruirà una costruzione, Fassino aprirà un conto a New York dal nome insospettabile (Fassin Fund).
Il governo non perderà tempo e varerà norme epocali.
Brunetta abbatterà il tasso di assenteismo negli enti pubblici con una soluzione che alcuni riterranno vagamente drastica: abolire la pubblica amministrazione.
Il ministro per l’agricoltura Zaia, quello con la patente sospesa per eccesso di velocità, aumenterà i limiti per i trattori e gli aratri a 190 km/h.
Calderoli attuerà finalmente la semplificazione: abolirà la legge elettorale (“tanto nessuno ci ha mai capito nulla”), lo Statuto dei lavoratori (“conoscere tutti i tuoi diritti è complicato, non averne è molto più semplice”) e per semplificare la Costituzione la sostituirà con i 10 comandamenti.
Napolitano intanto ammonirà il mondo politico: “Mi raccomando, non prendete troppo sole intorno all’ora di pranzo”. Fortuna che c’è Napolitano.

29 luglio 2008

Attico / Agosto.

L'oroscopo di Paperogus.

Ariete. Andrete al mare in Campania e in acqua verrete aggrediti da una piovra gigante e molto affamata. Niente paura, non è una mozzarella alla diossina, è solo Mastella.

Toro. Andrete in montagna in Alto Adige e verrete aggrediti da un orso bruno enorme. Niente paura, non è Mastella, è proprio un orso bruno.
Gemelli. Il mare vi secca la pelle, in città c’è lo smog, in campagna è pieno di insetti, in montagna non fa abbastanza caldo, nei paesi tropicali ci sono malattie strane. Buone vacanze.
Cancro. I nati nella prima decade avranno la luna in orione con saturno in opposizione, i nati nella seconda decade avranno il sole in sesta casa e venere in quarta, i nati nella terza decade avranno una stella cometa di fianco, un meteorite sopra e un fastidioso dolore alla milza.
Leone. Le donne leone incontreranno l’uomo perfetto (gay). Gli uomini leone incontreranno la donna perfetta (lesbica). Gli omosex leone incontreranno un sacco di etero. Siate carini, presentatevi un po' tra di voi.
Vergine. Incontrerete un autobus e diventerete molto amici, ma poi litigherete perché lui sarà geloso vedendovi parlare un po’ troppo con un vaso di gerani. Allora litigherete, ma poi farete pace in nome di un grande ideale comune: abolire il semaforo rosso.
Bilancia. Non lamentatevi del caldo o del pesce del ristorante: è stato il panettone del 2004 a farvi venire mal di pancia. E adesso smettetela di bere il latte del 1998.
Scorpione. Finalmente le ferie, ossia il mese dell’anno in cui siete lavorativamente più produttivi.
Sagittario. Avete presente Brad Pitt? Ecco, lui non sa chi siete.
Capricorno. Intristitevi per qualche motivo e poi fatevene una ragione.
Acquario. L’amore arriverà. Nel frattempo accontentavi di un calippo alla menta.
Pesci. Il cellulare suona di continuo, il campanello pure, la buca è sempre piena di posta, le e-mail in arrivo non si contano più. Forse è il caso di saldarli sti debiti...

28 luglio 2008

Per un nuovo comunismo italiano.

Ferrero vince il congresso di Rifondazione in nome dell’identità comunista, della falce, del martello e di tutti quegli strumenti che nessuno lì dentro ha mai visto da vicino.
La linea politica è riassunta in questo manifesto, ancora inedito ma giunto segretamente sulla scrivania di Angolosbocco.


Noi comunisti del XXI secolo siamo dalla parte dei poveri, dei proletari, degli sfruttati. Noi amiamo i poveri perché ci ricordano ciò che ognuno dovrebbe essere. Noi amiamo i proletari perché essi sono il nostro ideale punto d’arrivo: tutti noi sogniamo di diventare un giorno proletari. Noi amiamo gli sfruttati perché i veri comunisti sono sfruttati e prima o poi anche noi lo saremo.
Siamo dalla parte degli ultimi e li sosteniamo nel loro essere ultimi: ci batteremo in ogni modo per andare in televisione ad affermare i nostri principi, che saranno coerenti, inflessibili, inadatti alle mediazioni e ai compromessi. Noi saremo quelli dalla coscienza sempre pulita che difendono quelli con la tuta sempre sporca.
La nostra battaglia non sarà da confondere con quella dei compagni venduti al capitale che vogliono lottare per l’aumento dei salari: se guadagni di più ti compri la macchina, vai al mare e poi ti imborghesisci. E se ti imborghesisci non sei più proletario, e diventi un nemico del popolo. Noi ti sosterremo, compagno povero, fino a quando sarai povero, perché noi stiamo con gli ultimi contro i penultimi. Fai un passo avanti e spariamo.
Noi stiamo dalla parte di chi ruba nei supermercati per fame, però non rubare troppo che poi ti passa la fame e tu passi dalla parte dei padroni.
Noi siamo con i precari che non arrivano a fine mese, a patto che a fine mese non ci arrivino davvero. Ci provino e assicuriamo loro che alla fine del mese successivo non ci arrivano di certo.
Noi, i comunisti del XXI secolo, lotteremo in tutti i dibattiti e in tutte le trasmissioni radio per assicurare a tutti i proletari che rimarranno tali e che noi porteremo loro una ciotola di riso dei compagni cinesi un giorno sì e uno no.
Noi guardiamo all’inizio e non alla fine, perché le questioni sono di principio, e dopo il principio c’è un altro principio, e a forza di principi abbiamo il sangue blu e la bandiera rossa, stiamo all’opposizione sociale e siamo contenti così, perché così abbiamo più tempo per controllare che i poveri non si arricchiscano.
E se qualche nemico del popolo proverà mai a creare un po’ di welfare, siamo pronti anche a imbracciare il fucile e tornare in montagna.
Il comunismo non è morto e non morirà mai. Esso vivrà fino a quando ci sarà uno sfigato da ammirare e invidiare e che ci faccia sentire in colpa perché non siamo abbastanza sfigati. Tremino le classi dominanti dinnanzi ai comunisti: essi non hanno nulla da perdere tranne i benefit aziendali. Proletari di tutta Italia, unitevi e impoveritevi!
Con gli ultimi, per gli ultimi, ora e sempre: Viva Honecker!


25 luglio 2008

Quando si dice festa.

A Torino da oggi c’è il Festival dell’oralità popolare.
Ospite d’onore Mara Carfagna?

24 luglio 2008

Surprise! Surprise!

Grande sorpresa per gli investigatori al momento dell’arresto di Karadzic: il ricercato era un tranquillo cittadino che da tredici anni faceva il medico.
Ma questo è nulla in confronto alla sorpresa che avranno gli investigatori italiani quando scopriranno che il maggiore ricercato del Paese da 14 anni sta in parlamento e ora è per la quarta volta presidente del consiglio.
Speriamo non lo trovino mai, se no sai come ci rimangono di merda?

P.s. Il Lodo Alfano prevede l'immunità per le alte cariche. Ora però devono dimostrare che Silvio è alto.

23 luglio 2008

Ultime news.

Il lodo Alfano è legge dello Stato.
Lo Stato Alfano è legge del lodo.
La legge Alfano è lodo dello Stato.
L’Alfano legge e lo Stato loda.
Chi non loda Alfano s’imbroda lo Stato.
Chi Sta, Chi Sto, Chi legge, Chi loda, Chi Al, Chi Fano.
Il lodo legge è Stato dell’Alfano.
Chi è Stato? Al Fano.
Chi legge? Scemo.
Chi Scemo? Al Fano.
Chi Alfano? Il lodo.
Il lodo Alfano è legge dello Stato.

Abbiamo trasmesso:
Prove tecniche del metodo di comunicazione politica “se non puoi convincerli, confondili”.

21 luglio 2008

La feroce opposizione.

Veltroni è perentorio con Silvio: “Berlusconi prenda una posizione netta e non scherzosa”.
Ma c’è di più. Dura dichiarazione dell’autorevole leader del Pd riferita alla propria madre: “Mamma, Umbi mi ha mostrato il dito e Silvio mi prende in giro, dicci qualcosa, ecco”.
Tremino i partiti dominanti di fronte alla feroce opposizione, che ormai potremmo definire vera e propria guerriglia civile, condotta dal valoroso Uolter. Si nascondano i potenti di fronte a cotanto ardimento e sprezzo del pericolo. Fuggano all’estero i ministri, si rifugino in montagna i sottosegretari. Uolter non ha nulla da perdere ormai se non la figurina di Pizzaballa, e ha un mondo da guadagnare (gli mancano ben 42 figurine). Democratici di tutto il mondo, unitevi. Però in matrimonio, etero. E comunque a ottobre, che prima c’è da andare a Capalbio.

18 luglio 2008

Mi sono perso qualcosa?

Veltroni: “Berlusconi c'é ma il berlusconismo è finito, nel senso che non è più capace di interpretare e rispondere alle esigenze dell'economia italiana".

Ma quindi il berlusconismo contro cui ci siamo tanto accaniti era un sinonimo di “capacità di dare risposte alle esigenze dell’economia italiana”?
Ma allora come è possibile che fossimo tutti uniti – un tempo – dall’antiberlusconismo? Davvero il centrosinistra aveva come collante la non volontà di dare risposte ai bisogni economici dell’Italia?
Ma poi, Veltroni non doveva essere in Africa?

16 luglio 2008

Ah beh.

La Lega dà l’alt a Berlusconi: “prima della giustizia c’è il federalismo”.
Ah beh, ora sì che siamo tranquilli.
Ci aspettiamo che la destra sociale dica “prima della giustizia c’è da licenziare i professori gay e da espellere tutti i non ariani”.
Poi sarà la Dc di Rotondi a parlare: “prima della giustizia c’è il ponte sullo stretto e la privatizzazione della scuola pubblica”.
E a quel punto Lombardo con il suo Mpa dovrà pronunciarsi: “prima della giustizia c’è da aumentare lo stipendio ai deputati siciliani”.
E vogliamo mica dimenticare i liberali di Forza Italia? Capezzone and company tuoneranno: “Prima della giustizia c’è da demolire il diritto del lavoro e da devastare i sindacati”.
Gasparri sarà perentorio: “Prima della giustizia c’è da salvare Rete4 una volta per tutte”.
E infine interverranno in coro i simpatici Pera e Ferrara: “Prima della giustizia c’è da ufficializzare la totale cessione di sovranità al Vaticano”.
È un periodo difficile: non sai più qual è la padella e qual è la brace.
Ah, quant’era meglio il governo Prodi: non faceva un cazzo di niente. Ed era quella la migliore garanzia per tutti...

15 luglio 2008

L'inflazione.

Inflazione mai così alta dal 1996: è al 3,8%.
Come si può fare per risolvere il problema?
Ecco una soluzione integrata, che rientrerà nel mio prossimo libro (Soluzioni psichiche per problemi economici, edizioni Paciugo).

Prima di tutto occorre considerare che non ha alcun senso dire “l’inflazione è al 3,8%”. 3,8% di cosa? Rispetto a cosa? Serve chiarezza. E quando serve chiarezza, come si suol dire, è bene azzerare tutto. Decidiamo che l’inflazione si calcola a partire da oggi. Dunque oggi siamo a livello 0 (il più basso dal 1959), e già il problema è bello che risolto.
Però vogliamo evitare che l’inflazione ritorni.
Allora dobbiamo fare in modo che il denaro non si deprezzi. Per ottenere ciò basterà che i soldi non riportino stampato il loro valore nominale, bensì quello reale. “Ma il valore reale cambia, non puoi cambiare di continuo le scritte sulle banconote!”. No, signori miei, basterà non attribuire alle banconote il valore in Euri, bensì in beni. Io ho una banconota dal valore di (e mi metto a leggere tutto quello che c’è scritto sulla banconota): “un kilo di fontina dal formaggiaio dell’angolo oppure due bistecche con l’osso dal macellaio sotto casa di nonna oppure mezza maglietta dall’ambulante del mercato vicino al lavoro”, eccetera.
E se poi tutto questo non basta, introdurremo una nuova statistica: così come i dati del Pil che si diffondono sono quelli del Pil reale e così come i dati interessanti sulla disoccupazione sono quelli destagionalizzati, d’ora in poi diffonderemo solo i dati sull’inflazione reale. Il deflatore dell’inflazione nominale sarà pari al doppio dell’inflazione nominale diviso per la radice cubica di otto.
E se ancora non è sufficiente, sostituiremo i prezzi con i sondaggi sul gradimento del pd in Abruzzo, che quelli siamo sicuri che non cresceranno per un bel po’.
Se infine vogliamo esagerare, basterà legare i prezzi all’andamento del q.i. di fassino: stabile a 0, con qualche sporadica variazione verso il basso.

sfoglia
giugno   <<  1 | 2  >>   agosto