.
Annunci online

 
angolosbocco 
Bisognerebbe cercare di essere felici, non fosse altro che per dare l'esempio (Prévert)
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  aggregatore delle sinistre
OMONIMO (michi)
rip
GE-NIA-LE!
Robecchi!
teresa
chiara
il blog di paola
il giovane zwingli (stile!)
il fu titollo (degnocomparedifassino)
miss welby
albicoccoalcuraro
il popolo sovrano
egine
unaperfettastronza
zarathustra!
invarchi!
sostiene proudhon
anellidifumo
rojarosevt
PAPARAZZIN
my personal resp org!
ciro
TheBreakfastClub
mi ha scoperto! (grazie)
nato mancino
chuck norris!
il vocabolario di zio nario
  cerca

Free blog counters




"Quando ho la sensazione che in fabbrica ci sia un po’ di disordine – mi diceva un giovane industriale – quando vedo che si profila uno sciopero, io prendo il mio yacht. Me ne vado. In crociera. Alle Bahamas. E mi porto dietro un po’ di operai". "Come viaggio premio?". "No, come ostaggi".
(Marcello Marchesi)


STUPIDARIO COMUNALE

"Mia figlia è stata assunta fruttai" (full-time, ndr)
"Melfi non è in Campania? AH già, infatti i miei parenti sono della costiera amalfitana, vengono da Malfi"
"Qui c'è una lettera che mi critica sul giornale. Ah, ma voglio proprio vedere la Stampa di domani. C'è scritto 'segue firma', domani la pubblicheranno!"

"Ho visto un soggiorno lifting..."
"C'è stata un'altra manifestazione di splatters"
(nel 1998): "Sono indaffarata per il centenario della Repubblica
"Ho saputo che tuo padre ha avuto un iptus".
"C'è in linea l'assessore della Fiat".
"Hanno trovato un pesce metà squalo metà serpente. Esiste da 80 milioni di anni!"."E' tutta colpa degli esperimenti nucleari".
"Abbiamo il nostro uomo all'Havana". "Non conosco il dottor Lavana".
(cercando la dott.ssa Cortese): "Avrei appuntamento con la dottoressa Gentile".
"Scusate il ritardo, ho dovuto portare mia moglie dallo speleologo".
(parlando dei propri associati): "I miei sudditi..."



__________________________________

"Per egemonizzare il pd servirebbe un esorcista". (tatablues)

"Ratzy è un pinguino vestito di bianco che dice porcherie". (Ale della classe di Antigone)




"Gli aziendalisti sono diversamente universitari".
(Zarathustra)

"Yes, weak end". (Indyeuge)




La frase del momento
La cordata, non c'è altro modo.

La jena più bella degli ultimi giorni

Infiltrati.
Maroni lancia l'allarme su possibili infiltrati nel corteo della Fiom. Oddio, ci va anche lui?

[www.lastampa.it]

Consigli per gli acquisti
Un terzino destro.

Il mio personale Pantheon del momento
Michele Serra
Bruno Buozzi
Javier Zanetti

James Bond
Giacinto Facchetti

La canzone del momento
Save the last dance for me (Tina Turner)

 

BlogNews


 

Diario | Attico | Le avventure del giovane Zwingli | Il Barone Rampicante | Vita da Al Fano |
 
Diario
1visite.

4 dicembre 2013

Dicembre ricco, mi ci ficco.

In diretta da Presa di Rete, dove angolosbocco svolge la funzione di misterioso ospite fisso:


Pensavate di cavarvela col Natale, un paio di cene coi parenti, uno scambio di regali coi colleghi per avere cose da riciclare alle suddette cene dei parenti, qualche chilo da smaltire e bye bye dicembre? Non quest’anno, non nel 2013.

Non so se vi è chiaro che mese ci aspetta. L’ultimo vero partito italiano il prossimo weekend elegge il segretario, e poi domenica ci sono pure le primarie del Pd. In tutto questo rinasce Forza Italia, rinasce AN, Galliani forse lascia il Milan, Alfano fonda un nuovo partito e Letta non si sa se dura a Palazzo Chigi.

E tutte queste cose sono collegate. Diceva il saggio che se una farfalla sbatte le ali in Cina, in Italia il Pd si allea con Giovanardi. E la farfalla che sbatte è quella di Belen, vabbè, ci siamo capiti.

Per fare ordine in questo caos eccovi il nuovo servizio “Scenari dal mondo”, sponsored by Border Radio: one nation, one station, ma non siamo noi.

SCENARIO A

Renzi vince le primarie e prende Civati come vice, Salvini diventa segretario della Lega e prende il cognato di Fassina come austita, Cuperlo si candida alle condominiali di casa sua ma le perde contro Galliani, Barbara Berlusconi si iscrive al Nuovo Centrodestra di Alfano portando con sé Kaka, Montolivo e Vincent Cassel, che non c’entra un cazzo ma passava di lì e pareva brutto non cagarlo, Berlusconi nomina Dudù amministratore delegato del Milan e compra Messi, Lilli e il vagabondo, quest’ultimo ceduto in prestito al Genoa in cambio di un briefing con la moglie di Gilardino. In tutto questo Letta si dimette e Napolitano in nome della stabilità nomina premier Violante e Quagliariello, insieme, che lanciano un coraggioso programma di riforme innovative: diversificazione dei diritti civili (matrimonio solo per gli etero, divorzio solo per i gay) e liberalizzazione completa del mercato del lavoro ma con il rigido limite di massimo 10 anni consecutivi di schiavitù. La Roma fa il record di 23 pareggi consecutivi, mentre Repubblica diffonde uno scoop incredibile: ad Arcore non c’era la vera Belen bensì Rosy Bindi con una parrucca nera.

SCENARIO B

Civati vince le primarie e prende Civati come vice, Cuperlo fonda il nuovo partito “Socialisti d’altri tempi con Cuperlo” ma perde il congresso fondativo contro Renzi. Bossi diventa segretario della Lega, Berlusconi di Forza Italia, Fini di Alleanza Nazionale: Civati, Renzi e Cuperlo, presi dal panico, uniscono le forze e fanno deportare Occhetto in Polinesia. Galliani lascia il Milan e fonda un suo partito dal nome sobrio, Barbara devi morire, ma prende solo lo 0,5% e retrocede. Barbara Berlusconi dal canto suo lascia il Milan e fonda un suo partito dal nome altrettanto sobrio, Adriano pelato del cazzo, candida Balotelli capolista e lo fa eleggere al Parlamento europeo, dove Mario dà lezioni private di inglese a Pittella. Berlusconi, Silvio, nomina come amministratore delegato del Milan Luciano Violante, che rimpiange Balotelli in quanto ragazzo di Salò, esonera Allegri in quanto troppo poco riformista e lo sostituisce con la figlia di Vittorio Mangano in quanto figlia di Vittorio Mangano. In tutto questo Letta viene sfiduciato e Napolitano in nome della stabilità nomina premier Gianni Morandi, che lancia un coraggioso programma di riforme innovative: piano straordinario di investimenti per realizzare fognature belle e accoglienti, lotta alla discriminazione degli orientamenti alimentari, meritocrazia spinta con la campagna “uno su mille ce la fa, gli altri 999 si fottano”. La Roma fa il record di 25 pareggi consecutivi, mentre Repubblica diffonde uno scoop incredibile: ad Arcore tra Belen e la Minetti non c’era Berlusconi bensì Saviano. Scalfari muore d’infarto.

SCENARIO C

Cuperlo vince le primarie. No dai, vabbè, a questa non ci crede nessuno.

 

5 settembre 2007

Conferme.

Dopo le attese, è giunta l’ora delle conferme.
Angolosbocco si è recato in visita ufficiosa alla Festa della Pravda. C’era un po’ di gente a dare una mano, laggiù. Per alcuni era la prima festa. Con simpatia e candore gli ho detto che non avranno il tempo di affezionarsi. Ora, dopo 3 settimane, saranno già abituati a trascorrere le nottate cantando “bandiera rossa”, ma tra un anno passeranno le serate a cantare “adeste fideles”. Le nottate no, che la Binetti mette il coprifuoco prima (a lei piace tanto la parola coprifuoco perché le dà un’idea di benessere un po’ come il cilicio).

L’arrivo.
Angolosbocco arriva e all’entrata incontra 2 amici: un emigrante e un radicale.
Morale: “Almeno qui non sono l’unico che le stringhe di liquirizia le mangia e non le usa per autoflagellarsi”.

Appena entrato: l’area dibattiti.
C’è il dibattito: Reichlin e Violante discutono del perché il Paese (con la P maiuscola) ci chieda di fare il Pd (con la P maiuscola). Reichlin mette nel Pantheon (con la P maiuscola) Adam Smith (con la S maiuscola) e Karl marx (con la m minuscola). Poi gli fanno notare che nel Pantheon è preferibile Groucho Marx (con la M maiuscola). A quel punto Reichlin ci aggiunge Don Milani (con la M maiuscola e due ave maria già che ci siamo). E che mica ti vuoi far mancare un cattolico nel Pantheon?
Morale: Adotta anche tu un cattolico per il tuo Pantheon. Magari non ha una “funzione nazionale”, però può essere utile per stirare le camicie.

Il viaggio verso la birreria: gli altri stand.
C’è la libreria che ospita un evento mondano: Lapo Elkann autografa le copie del libro di Veltroni “Senza Patricio”. Dietro di lui viene distribuita l’agenda arancione del Pd, infarcita di citazioni di Veltroni e Furio Colombo. Maipiùsenza.
C’è la pizzera che ospita un evento storico: il pomodoro e la mozzarella hanno deciso di unirsi superando i rigidi steccati del menù novecentesco e dando vita così alla pizza margherita. A chi osa far notare che la margherita non è propriamente una novità risponde Violante dall’area dibattiti con una frase sembra di Fassino: “nessuno è più innovativo di una pizza che unisce teodem e prodiani”. Ovazione.
C’è la gelateria dove gli avventori mangerebbero volentieri un tradizionale cono o una classica coppetta, ma non si può più: ormai c’è solo la coppetta fatta di cialda. Panico generalizzato, intervengono i carabinieri a sedare gli animi, e già che ci sono sedano pure Reichlin.
Morale: se non c’è il classico ristorante regionale è perché non si capiva se spettava ai popolari o ai rutelliani. L’importante è che scelte del genere non vengano calate dall’alto, il Paese non capirebbe.

La birreria.
Come sempre, è gestita dai ggggiovani, che per dimostrare indipendenza dal partito e per non farsi dire che devono bussare più forte hanno deciso di sostenere tutti Veltroni. Però, visto che i leaders sono tutti nel listone, i ggggiovani stanno con la lista delle B-sides: la GGGGiovane veltroniana (Melandri), la promessa dalemiana (Finocchiaro), l’allegro fassiniano (Damiano), il rutelliano vegetariano (Realacci). Per la serie i genitori al ristorante, i piccoli al fast food che si divertono e non disturbano.
L’inno dei giovani veltroniani è “Everybody needs somebody to love”, scelto dopo un arduo ballottaggio con “Ricominciamo”.
Angolosbocco gioca a calciobalilla in coppia con un giovane democratico e vincono tutte le partite usando gli omini rossi. Per questo attentato all’unione dei riformismi vengono cacciati dal servizio d’ordine.
Angolosbocco osa chiedere un “cuba libre” ma gli viene detto che non sanno cosa sia (giuro!). Approfittando del suo ruolo da ex-capo della ggggiovane combriccola, Angolosbocco si fa il cocktail da sé sentendosi poi dire “potevi dire coca e rhum!”. Ok superare gli steccati del novecento, ma stecchini e cannucce risparmiateli.
Morale: Angolosbocco parte per Venezia. Meglio così.

sfoglia
maggio