.
Annunci online

 
angolosbocco 
Bisognerebbe cercare di essere felici, non fosse altro che per dare l'esempio (Prévert)
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  aggregatore delle sinistre
OMONIMO (michi)
rip
GE-NIA-LE!
Robecchi!
teresa
chiara
il blog di paola
il giovane zwingli (stile!)
il fu titollo (degnocomparedifassino)
miss welby
albicoccoalcuraro
il popolo sovrano
egine
unaperfettastronza
zarathustra!
invarchi!
sostiene proudhon
anellidifumo
rojarosevt
PAPARAZZIN
my personal resp org!
ciro
TheBreakfastClub
mi ha scoperto! (grazie)
nato mancino
chuck norris!
il vocabolario di zio nario
  cerca

Free blog counters




"Quando ho la sensazione che in fabbrica ci sia un po’ di disordine – mi diceva un giovane industriale – quando vedo che si profila uno sciopero, io prendo il mio yacht. Me ne vado. In crociera. Alle Bahamas. E mi porto dietro un po’ di operai". "Come viaggio premio?". "No, come ostaggi".
(Marcello Marchesi)


STUPIDARIO COMUNALE

"Mia figlia è stata assunta fruttai" (full-time, ndr)
"Melfi non è in Campania? AH già, infatti i miei parenti sono della costiera amalfitana, vengono da Malfi"
"Qui c'è una lettera che mi critica sul giornale. Ah, ma voglio proprio vedere la Stampa di domani. C'è scritto 'segue firma', domani la pubblicheranno!"

"Ho visto un soggiorno lifting..."
"C'è stata un'altra manifestazione di splatters"
(nel 1998): "Sono indaffarata per il centenario della Repubblica
"Ho saputo che tuo padre ha avuto un iptus".
"C'è in linea l'assessore della Fiat".
"Hanno trovato un pesce metà squalo metà serpente. Esiste da 80 milioni di anni!"."E' tutta colpa degli esperimenti nucleari".
"Abbiamo il nostro uomo all'Havana". "Non conosco il dottor Lavana".
(cercando la dott.ssa Cortese): "Avrei appuntamento con la dottoressa Gentile".
"Scusate il ritardo, ho dovuto portare mia moglie dallo speleologo".
(parlando dei propri associati): "I miei sudditi..."



__________________________________

"Per egemonizzare il pd servirebbe un esorcista". (tatablues)

"Ratzy è un pinguino vestito di bianco che dice porcherie". (Ale della classe di Antigone)




"Gli aziendalisti sono diversamente universitari".
(Zarathustra)

"Yes, weak end". (Indyeuge)




La frase del momento
La cordata, non c'è altro modo.

La jena più bella degli ultimi giorni

Infiltrati.
Maroni lancia l'allarme su possibili infiltrati nel corteo della Fiom. Oddio, ci va anche lui?

[www.lastampa.it]

Consigli per gli acquisti
Un terzino destro.

Il mio personale Pantheon del momento
Michele Serra
Bruno Buozzi
Javier Zanetti

James Bond
Giacinto Facchetti

La canzone del momento
Save the last dance for me (Tina Turner)

 

BlogNews


 

Diario | Attico | Le avventure del giovane Zwingli | Il Barone Rampicante | Vita da Al Fano |
 
Diario
1visite.

27 agosto 2009

16 proverbi per un mondo migliore.

Battere il fermo finché è calmo.
Quando, dopo un tot di mazzate, non sarà più calmo, è probabile che si agiti e che quindi non sia nemmeno più fermo. A quel punto battere uno agitato e in movimento non è semplice. Meglio andare alla ricerca di un altro soggetto fermo e calmo cui consegnare un fracco di botte. Se il soggetto è infermo non vale, troppo facile.

Chi cerca troia.
Questo antico detto, ormai entrato nell’uso comune, nasce in Parlamento, riferito a un certo presidente del consiglio.

Chi fa da sé fa perrier.
Forse non tutti sanno che il signor Perrier imbottiglia l’acqua da solo, a mano, aggiungendo le bollicine grazie al suo esuberante meteorismo.

Prendere due piccioni con una clava.
Occorrono astuzia, precisione, movimenti veloci e silenziosi, forza. Se non ce la si fa, si può usare la clava per battere il fermo (finché è calmo).

Non c’è rosa senza spiga.

Proverbio nato tra le comunità di marinai, poco avvezzi alla botanica.

Cavare un ragno da un baco.
Difficile operazione di eugenetica, in fase di sperimentazione sui topi.

Cercare un sarago in un pagliaio.
Significa “cercare una cosa in un posto dove persino i bambini sanno che non c’è”, un po’ come cercare un uomo probo in Parlamento.

Cercare un mago in un pagliaio.
Variazione dal precedente, si diffonde in Alto Adige, dove non sanno cosa sia un sarago (e nemmeno conoscono bene l’italiano). Significa “cercare una cosa inesistente in un posto non per forza di cose comodo”, ovvero “se proprio devi cercare un mago cercalo al cinema, che almeno ti diverti a guardare il film”.

Tanto fumo e poco arresto.
Proverbio di origine giacobina, usato per descrivere la frequente sproporzione tra il reato (grave) e la pena (lieve).

Tanta fame e poco arrosto.
Variazione, nata in ambienti socialisti, usata per affermare la più grave sproporzione tra i bisogni (tanti) e il reddito (esiguo) delle classi proletarie.

Tanto culo e poco arrosto.
Ulteriore variazione, diffusa nella comunità gay, che descrive le persone molto effeminate e vegetariane.

Can che abbaia non dorme.
Negazione del sonnambulismo tra gli appartenenti alla razza canina.

Non svegliare il can che morde.
Un saggio invito alla prudenza.

Non c’è trippa per fatti.

Modo di dire molto in voga tra le comunità di recupero per tossicodipendenti per denunciare la scarsità di fondi che impedisce di offrire menù più appetibili.

Chi ha denti non ha il pene, chi ha il pene non ha i denti.
Proverbio dei dissidenti sovietici che protestavano contro la sanità che obbligava alla scelta tra le cure odontoiatriche e quelle dei disturbi della prostata.

La madre dei cretini è sempre incerta.
Sopprimerli o non sopprimerli? Questo è il problema.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. angolosbocco proverbi

permalink | inviato da angolosbocco il 27/8/2009 alle 17:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

30 settembre 2008

Proverbi e contronomi / 2.

Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zio Pino.
Una rondine non fa bau.
Non tutti i mali vengono per suocere.
Chi va con lo zoppo è un assistente sociale.
Chi semina vento raccoglie quaranto.
Chi dorme non veglia.
Non svegliare il can che morde.
Meglio un uovo oggi che una gallina mai.
Can che abbaia non dorme.
Prendere due piccioni con una clava.
Mogli e buoi dei paesi bassi.
Rosso di sera, metti il doposole.
Battere il ferro finché è Carlo.
Non c’è due senza me.
Chi la sala, l’aspetto.
Di notte leoni, di giorno leoni, su discovery channel.
Chi va piano va sano e arriva in ritardo.
Impara le arti e usale nei party.
C’è rimedio a tutto fuorché a Veltroni.

22 febbraio 2008

Proverbi e contronomi.

Non c’è peggior sordo di mia nonna.

Non c’è peggior sardo di chi non vuol sardine.

Non svegliare il can che abbaia.

Non c’è trippa per una fava.

Prendere due piccioni in primavera con una rondine e un gatto nel sacco.

Rosso di sera, poi scatta il verde.

Chi la fa, tiri l’acqua. Chi non la fa, l’aspetti. Altrimenti, glicerina.

Chi fa da sé, è Veltroni.

Chi fa per tre ha imparato le moltiplicazioni.

Tanto va la gatta al lardo, ma tantissimo va Ferrara al lardo. E si vede.

Meglio un uovo oggi che tra un anno, che va a male.

Tutto scorre, tranne Ferrara che va a fondo.

Chi dorme non abbaia e non morde. Si spera, almeno.

Chi piglia pesci che dormono, usa una sonnolenza.

Chi di spada ferisce, di spada ferisce.

Chi di spada perisce non piglia pesci.

Tira di più un carro di buoi che un pelo di Binetti.

Buoi e motori, bistecche e dolori dei paesi tuoi.

Fatta la legge, Fatta la scrive: tutto Fatta fa.

Ogni paese è paese.

Bacco Tabacco e Venere è il mio programma elettorale.

Ne deve passare di acqua sotto i ponti. Se no che ponti sono?

Di notte leoni, di giorno leonesse. I ragazzi dello zoo di Casablanca.

C’è rimedio a tutto fuorché a Fassino.

Chi va con Claudio, impara a claudicare.

sfoglia
luglio        settembre