.
Annunci online

 
angolosbocco 
Bisognerebbe cercare di essere felici, non fosse altro che per dare l'esempio (Prévert)
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  aggregatore delle sinistre
OMONIMO (michi)
rip
GE-NIA-LE!
Robecchi!
teresa
chiara
il blog di paola
il giovane zwingli (stile!)
il fu titollo (degnocomparedifassino)
miss welby
albicoccoalcuraro
il popolo sovrano
egine
unaperfettastronza
zarathustra!
invarchi!
sostiene proudhon
anellidifumo
rojarosevt
PAPARAZZIN
my personal resp org!
ciro
TheBreakfastClub
mi ha scoperto! (grazie)
nato mancino
chuck norris!
il vocabolario di zio nario
  cerca

Free blog counters




"Quando ho la sensazione che in fabbrica ci sia un po’ di disordine – mi diceva un giovane industriale – quando vedo che si profila uno sciopero, io prendo il mio yacht. Me ne vado. In crociera. Alle Bahamas. E mi porto dietro un po’ di operai". "Come viaggio premio?". "No, come ostaggi".
(Marcello Marchesi)


STUPIDARIO COMUNALE

"Mia figlia è stata assunta fruttai" (full-time, ndr)
"Melfi non è in Campania? AH già, infatti i miei parenti sono della costiera amalfitana, vengono da Malfi"
"Qui c'è una lettera che mi critica sul giornale. Ah, ma voglio proprio vedere la Stampa di domani. C'è scritto 'segue firma', domani la pubblicheranno!"

"Ho visto un soggiorno lifting..."
"C'è stata un'altra manifestazione di splatters"
(nel 1998): "Sono indaffarata per il centenario della Repubblica
"Ho saputo che tuo padre ha avuto un iptus".
"C'è in linea l'assessore della Fiat".
"Hanno trovato un pesce metà squalo metà serpente. Esiste da 80 milioni di anni!"."E' tutta colpa degli esperimenti nucleari".
"Abbiamo il nostro uomo all'Havana". "Non conosco il dottor Lavana".
(cercando la dott.ssa Cortese): "Avrei appuntamento con la dottoressa Gentile".
"Scusate il ritardo, ho dovuto portare mia moglie dallo speleologo".
(parlando dei propri associati): "I miei sudditi..."



__________________________________

"Per egemonizzare il pd servirebbe un esorcista". (tatablues)

"Ratzy è un pinguino vestito di bianco che dice porcherie". (Ale della classe di Antigone)




"Gli aziendalisti sono diversamente universitari".
(Zarathustra)

"Yes, weak end". (Indyeuge)




La frase del momento
La cordata, non c'è altro modo.

La jena più bella degli ultimi giorni

Infiltrati.
Maroni lancia l'allarme su possibili infiltrati nel corteo della Fiom. Oddio, ci va anche lui?

[www.lastampa.it]

Consigli per gli acquisti
Un terzino destro.

Il mio personale Pantheon del momento
Michele Serra
Bruno Buozzi
Javier Zanetti

James Bond
Giacinto Facchetti

La canzone del momento
Save the last dance for me (Tina Turner)

 

BlogNews


 

Diario | Attico | Le avventure del giovane Zwingli | Il Barone Rampicante | Vita da Al Fano |
 
Diario
1visite.

23 settembre 2009

Hanno la faccia come lo scudo.

Il governo vuole estendere lo scudo fiscale al falso in bilancio in nome dell'equità sociale: se non facessero così finirebbero col privilegiare certi reati rispetto ad altri. "I reati sono tutti uguali - dichiara l'ideologo della fine del mondo per decreto, Maurizio Gasparri - e hanno tutti la stessa dignità, gli stessi diritti e meritano tutti la nostra massima ammirazione".

Napolitano ha dichiarato che valuterà il testo, per controllare che non ci siano errori di sintassi.

Dopo Bush e lo scudo spaziale, dopo la Fiat e lo Scudo furgone, dopo il Portogallo e lo Scudo portoghese, è il nostro momento: paese che vai, scudo che trovi. E il nostro, se permettete, è il miglior scudo fiscale degli ultimi 150 anni.

2 settembre 2009

Scontro fra titani.

Scontro tra il Giornale di Feltri, che lancia quintali di fango su chiunque critichi Silvio, e l’Avvenire di Boffo, che si difende dicendo in pratica “certo che molestavo una, ma sia chiaro che non sono gay!”.
È dura essere spettatori di uno scontro tra un quotidiano di Berlusconi e il quotidiano della Cei. È dura perché non puoi tifare, non puoi schierarti. È come ascoltare una polemica tra Gasparri e Borghezio, o assistere a Juve – Milan, o trovarsi al botteghino del cinema con la scelta tra Natale a Bangalore e Capodanno a Timisoara.
E allora non restano che due soluzioni: o il totale disinteresse, o si fa il tifo perché un ciclone tropicale arrivi nottetempo in Italia e si abbatta su Feltri e Boffo, sullo schifo della destra che per difendere il premier magnaccia dice che insomma andiamo tutti un po’ a puttane, sulla solita chiesa che accetta i molestatori purché etero e che pretende di imporre le sue idee agli atei ma non si cura di farle rispettare ai suoi esponenti, sul governo che è papista quando si parla di embrioni e libertario quando si parla del lettone di putin (senza peraltro pronunciarsi sul diritto degli embrioni di frequentare escort).
Magari poi viene fuori che Boffo e Feltri stavano insieme e che ora litigano perché si sono lasciati male. O che sono gelosi l’uno dell’altro perché entrambi vorrebbero essere nel lettone di putin.
Vescovi contro berluscones: il potere dell’ipocrisia contro l’ipocrisia del potere. O viceversa?

9 giugno 2009

Commenti a tiepido.

Si sono svolte le elezioni europee.
Berlusconi, come dicono tutti, è stato fermato. Infatti la coalizione di governo è crollata, pensate, dal 46,8 al 47,7. Una evidente debacle, no? Quest’Italia continua a guardare là dove l’etica pubblica è stata sostituita dall’etica pubica: vacanze con le veline nude e del resto ce ne sbattiamo i coglioni.
Il Pd esulta: “abbiamo fermato Berlusconi, siamo un grande partito”. Traduzione: “il governo si rafforza mentre noi perdiamo 4,4 milioni di voti e 7,1 punti percentuali”. È la nuova strategia dell’opposizione: perdere le elezioni e provare a convincere tutti che si ha vinto. A quel punto la gente ci cascherà, dirà “basta con questa sinistra” e per protesta voterà Silvio. Geniale.
La sinistra divisa non raggiunge il quorum. L’altra volta erano uniti e non hanno raggiunto il quorum. Qui sembra quasi che prima guardino cosa fa la sinistra e poi gli mettano il quorum. Ops, è andata proprio così, scusate.

Nel frattempo si sono svolte le elezioni amministrative.
Dove la destra governava, vince.
Dove la sinistra governava, o perde o va al ballottaggio.
Eh, però abbiamo fermato Silvio.

Commento a tiepido di Frattini: “Dalle Maldive ho esercitato il voto dall’estero e sono molto soddisfatto. In particolare il mare è splendido”.
Commento a tiepido di Fassino: “Non ho capito”.
Commento a tiepido di Gasparri: “Figurati io”.

29 maggio 2009

Come direbbe un bimbo davanti a un tg: UE(EEEE).

Le elezioni europee si avvicinano e la campagna elettorale entra nel vivo.
L'Udc polemizza con il governo sulla moralità del premier. Poi si ricorda di Cosimo Mele e polemizza con l'opposizione "bigotta e conservatrice".
Sinistra e Libertà manda affanculo Gasparri.
Gasparri non capisce.
Rifondazione organizza la rivoluzione proletaria per sabato alle 15 in seguito al comizio di Ferrero. Partecipanti previsti: tra i 9 e i 13, compreso Ferrero.
Gasparri non capisce, ma stavolta non è il solo.
La Lega ce l'ha duro.
Questa Gasparri la capisce. Più o meno.
L'Italia dei Valori si presenta insieme a Borsa di Milano S.p.a. Indecisione sul nome della lista: Italia di Milano o Borsa Valori?
Il Pd attacca: "Berlusconi non sa educare i figli".
Piersilvio risponde: "Sempre meglio figlio di Berlusconi che della Bindi. E comunque non sono mica Lapo Elkann".
Lapo risponde: "Se è per questo io mi chiamo Dolores".
Gasparri non capisce.
Il Pdl non fa quasi campagna elettorale a causa degli impegni dei leader. Berlusconi si deve difendere dagli ignobili attacchi di Repubblica e intanto deve guidare il governo e fare una cinquantina di provini a Villa Certosa, poveretto. Bondi compone poesie inneggianti a Cicchitto, a Noemi di X factor e a Noemi di S factor. Brunetta vola basso. La Carfagna non parla perché ha la bocca piena. Fini si candida con Sinistra e Libertà. Frattini è alle Maldive. Gasparri non capisce.

29 ottobre 2008

Istigazioni private.

Gasparri: “gli studenti che manifestano sono istigati dal Pd”.
A gasparre...ma davvero ci credi? No, dico, certo che gli studenti, come tutti, possono essere istigati, fomentati, persino manovrati. Ma come si fa a pensare che il Pd sia in grado di fare tutto ciò per me rimane un mistero.

16 luglio 2008

Ah beh.

La Lega dà l’alt a Berlusconi: “prima della giustizia c’è il federalismo”.
Ah beh, ora sì che siamo tranquilli.
Ci aspettiamo che la destra sociale dica “prima della giustizia c’è da licenziare i professori gay e da espellere tutti i non ariani”.
Poi sarà la Dc di Rotondi a parlare: “prima della giustizia c’è il ponte sullo stretto e la privatizzazione della scuola pubblica”.
E a quel punto Lombardo con il suo Mpa dovrà pronunciarsi: “prima della giustizia c’è da aumentare lo stipendio ai deputati siciliani”.
E vogliamo mica dimenticare i liberali di Forza Italia? Capezzone and company tuoneranno: “Prima della giustizia c’è da demolire il diritto del lavoro e da devastare i sindacati”.
Gasparri sarà perentorio: “Prima della giustizia c’è da salvare Rete4 una volta per tutte”.
E infine interverranno in coro i simpatici Pera e Ferrara: “Prima della giustizia c’è da ufficializzare la totale cessione di sovranità al Vaticano”.
È un periodo difficile: non sai più qual è la padella e qual è la brace.
Ah, quant’era meglio il governo Prodi: non faceva un cazzo di niente. Ed era quella la migliore garanzia per tutti...

15 novembre 2007

La finanziaria.

Alla Camera la finanziaria sarà ulteriormente emendata. Ecco i tre emendamenti che la maggioranza ha concordato.

Per venire incontro agli eletti all’estero, l’emendamento Fava.

In Argentina, ma anche in Antartide, non si usa dire “prendere due piccioni con una fava” e per questo si propone di abolire tale dicitura. I Verdi sono d’accordo in chiave animalista.
D’accordo anche Gasparri, che ha rilasciato apposita dichiarazione: “Prendere due piccioni con una fava non è cosa semplice. Pensi che io provo sempre a prendere un piccione con una volkswagen e non ci riesco quasi mai. Prenderne due sotto in un colpo solo sarebbe un evento eccezionale, da fermarsi in mezzo alla strada con le 4 frecce, entrare in un bar e brindare con tutti quelli in coda che suonano il clacson. Questo per dire che prendere 2 piccioni con una fava è veramente un'azione degna di nota. Anche se io debbo ammettere che usare la mia fava per prendere i piccioni mi fa un po' schifo. E ammetto pure che la mia volkswagen è più grande della mia fava. Questione di millimetri, ma comunque più grande”.

Per venire incontro alla sinistra radicale, l’emendamento TAV.

I fondi per l’alta velocità sono confermati, ma si impegna il governo a costruirla in pianura. Per Rifondazione significa che la TAV in Val Susa non si farà. Per Dini significa che la Val Susa verrà spianata.

Per venire incontro a Follini e a Cesa (finalmente d’accordo per la prima dalla separazione politica), l’emendamento Pari Opportunità.

Gli ex premier democristiani e con gli occhiali che superano lo steccato (non quello del novecento, che se lo superi finisci in Birmania) riceveranno il bonus troia proposto da Cesa. Tutti gli altri riceveranno solo un modesto voucher-troia, che dà lo sconto del 50%, dietro approvazione della commissione parlamentare di vigilanza, che – lo dice il nome – vigilia sul rapporto. La commissione è composta da esperti: l’on. Mele (per la parte economica), l’on. Sircana (per la non discriminazione), l’on. Fini (per la parte eterologa), la sen. Levi Montalcini (per puro interesse scientifico).

sfoglia
agosto        ottobre