.
Annunci online

 
angolosbocco 
Bisognerebbe cercare di essere felici, non fosse altro che per dare l'esempio (Prévert)
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  aggregatore delle sinistre
OMONIMO (michi)
rip
GE-NIA-LE!
Robecchi!
teresa
chiara
il blog di paola
il giovane zwingli (stile!)
il fu titollo (degnocomparedifassino)
miss welby
albicoccoalcuraro
il popolo sovrano
egine
unaperfettastronza
zarathustra!
invarchi!
sostiene proudhon
anellidifumo
rojarosevt
PAPARAZZIN
my personal resp org!
ciro
TheBreakfastClub
mi ha scoperto! (grazie)
nato mancino
chuck norris!
il vocabolario di zio nario
  cerca

Free blog counters




"Quando ho la sensazione che in fabbrica ci sia un po’ di disordine – mi diceva un giovane industriale – quando vedo che si profila uno sciopero, io prendo il mio yacht. Me ne vado. In crociera. Alle Bahamas. E mi porto dietro un po’ di operai". "Come viaggio premio?". "No, come ostaggi".
(Marcello Marchesi)


STUPIDARIO COMUNALE

"Mia figlia è stata assunta fruttai" (full-time, ndr)
"Melfi non è in Campania? AH già, infatti i miei parenti sono della costiera amalfitana, vengono da Malfi"
"Qui c'è una lettera che mi critica sul giornale. Ah, ma voglio proprio vedere la Stampa di domani. C'è scritto 'segue firma', domani la pubblicheranno!"

"Ho visto un soggiorno lifting..."
"C'è stata un'altra manifestazione di splatters"
(nel 1998): "Sono indaffarata per il centenario della Repubblica
"Ho saputo che tuo padre ha avuto un iptus".
"C'è in linea l'assessore della Fiat".
"Hanno trovato un pesce metà squalo metà serpente. Esiste da 80 milioni di anni!"."E' tutta colpa degli esperimenti nucleari".
"Abbiamo il nostro uomo all'Havana". "Non conosco il dottor Lavana".
(cercando la dott.ssa Cortese): "Avrei appuntamento con la dottoressa Gentile".
"Scusate il ritardo, ho dovuto portare mia moglie dallo speleologo".
(parlando dei propri associati): "I miei sudditi..."



__________________________________

"Per egemonizzare il pd servirebbe un esorcista". (tatablues)

"Ratzy è un pinguino vestito di bianco che dice porcherie". (Ale della classe di Antigone)




"Gli aziendalisti sono diversamente universitari".
(Zarathustra)

"Yes, weak end". (Indyeuge)




La frase del momento
La cordata, non c'è altro modo.

La jena più bella degli ultimi giorni

Infiltrati.
Maroni lancia l'allarme su possibili infiltrati nel corteo della Fiom. Oddio, ci va anche lui?

[www.lastampa.it]

Consigli per gli acquisti
Un terzino destro.

Il mio personale Pantheon del momento
Michele Serra
Bruno Buozzi
Javier Zanetti

James Bond
Giacinto Facchetti

La canzone del momento
Save the last dance for me (Tina Turner)

 

BlogNews


 

Diario | Attico | Le avventure del giovane Zwingli | Il Barone Rampicante | Vita da Al Fano |
 
Diario
1visite.

22 marzo 2008

L’angolo della posta (o la posta dell’Angolosbocco)

Caro Angolosbocco,

è con grande gioia, tripudio, frizzi, lazzi e solenghi che le faccio i migliori auguri di buona Pasqua, a nome mio e di B.G. (Bambin Gesù). Oggi festeggiamo la rinascita di Nostro Signore Misericordioso, ma non solo. Vorrei richiamare la sua attenzione su alcuni simboli della Pasqua, troppo spesso dimenticati.
L’agnello di Dio, che a causa della stazza viene frequentemente confuso con Giuliano Ferrara, con la differenza che l’agnello non mangerebbe mai Ferrara, ma non è vero il contrario.
La colomba Pasquale, che dimostra quanto la Chiesa ami anche le colombe che fanno il cambio di sesso.
L’uovo di Pasqua, la cui origine è ambigua: viene dall’Isola di Pasqua, dove i tacchini fanno uova di cioccolato e magari hanno il petto di nocciolato? O l’uovo simboleggia la gallina che è in ognuno di noi, ma soprattutto nella Brambilla? O forse l’uovo è Ferrara in miniatura (ma moooolto in miniatura)?
La grigliata di Pasquetta, che deriva dall’antica tradizione cattolica di accendere un falò e cuocere con gioia e tripudio quel che capita a tiro: un eretico, un laicista, un gay, Ferrara. Nel caso di Ferrara tutto si complica: non basta che capiti a tiro, bisogna essere almeno 130 per abbatterlo. Poi però c’è da mangiare per un anno, altro che Pasquetta.
E infine il Kinder Sorpresa Formato Maxi, con tanto latte e tanto cacao, e con una sorpresa che il tuo bambino proprio non si aspetta: Giuliano Ferrara.
Con affetto (ma annnche con l’affettatrice),

Laico ’84 (Laico_come_il_Papa)

4 febbraio 2008

Istruzioni per una sana laicità.

Se abbatti una chiesa, forse c’entra l’ira di Dio.
Se abbatti l’Ici alla chiesa, è lira di Dio.
Se fai pure un funerale in chiesa, è un condono tombale.
Se poi al funerale non porti fiori, ma sugo di pomodoro, allora è un Condoro tombale.
E quando invece il sugo cola dalle montagne, è il Condoro Tonale.
Se compri una vocale e sui monti avvisti un uccello, è il condor atonale.
Se dai monti torni a casa e l’uccello è il tuo, digli “condor, trombale!”.
Dopo la scopata, per prendere sonno, conta trombe (e se vuoi, in sogno, tromba contesse).
Al mattino riscalda la voce e canta con la tromba.
Quando i tuoi vicini di casa (preti) ti fanno causa fai così: torna indietro fino al “via”, ritira le 20.000 lire e placa l’ira di dio con lira di dio.

31 dicembre 2007

Il Capodanno dei giovani democratici.

Buon anno, come ogni anno, quando un anno finisce e un altro sta per cominciare, eccoci qui a capodanno, poco poco, piano piano, come piace a noi. Siamo in tanti, noi giovani democratici della sezione “Gigi Marzullo”.
Per il veglione volevamo organizzare qualcosa di speciale, e probabilmente ci siamo riusciti.
Qualcuno aveva proposto il classico cenone con festa a seguire a base di alcool e canne. Ma francamente non era quello che cercavamo: quelle sono le feste del ventesimo secolo, noi vogliamo dare risposte nuove a problemi nuovi, feste nuove per anni nuovi, veglioni nuovi per un nuovo secolo che le categorie del novecento (comunismo, socialismo, lenticchie, zampone) non ci permettono di interpretare.
Lasciamo quindi cenone e feste immorali a chi ancora oggi rimpiange ciò che è stato, e tuffiamoci in questa meravigliosa modernità, con la consapevolezza che la cifra della sfida generazionale che ci attende dipende molto da noi stessi e dal nostro capodanno.

Alle ore 20 ci ritroveremo in preghiera, per celebrare San Silvestro, patrono dei gatti sfigati. Titti Di Salvo non la vogliamo, altrimenti rischiamo di cadere in tentazione e di riesumare il classico cenone.
Alle 23, terminata la breve preghiera, mangeremo un frugale spuntino a base di ostie, costine e caramelle gommose a forma di puffo. Per i vegetariani solo ostie e costine: noi sappiamo bene che le scelte personali vanno rispettate e comprendiamo perfettamente che ci sia qualcuno che francamente non se la sente di mangiare le caramelle a forma di puffo.
Alle 24, per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, stapperemo all’unisono 32 bottiglie di gassosa. Sinceramente avremmo preferito un po’ di spumante, ma tutte le casse sono state requisite da Veltroni. D’altra parte ci rendiamo conto che noi siamo i giovani, i giovani, i giovani, siamo l’esercito, l’esercito di Uolter. E quindi se Uolter ha detto “gassosa”, noi, nella nostra totale indipendenza e autonomia, ci siamo riuniti, abbiamo discusso a lungo e abbiamo deciso che noi giovani, di fronte alle insidie del nostro tempo, dobbiamo bere gassosa. Senza ruttare.
All’1 di notte i più piccoli andranno a dormire nelle due camerate (maschile e femminile) che abbiamo allestito. A 10 kilometri l’una dall’altra. Il servizio d’ordine COOP (Controllo Ordine Orgoglio Purezza) controllerà che ognuno stia nel suo letto con le mani conserte.
All’1.30 andremo all’entrata di tutte le discoteche ad allestire dei bei gazebo per far votare i nostri coetanei alle primarie di noi giovani democratici e per brindare con loro al grande Pd con una bella bottiglia di latte fresco.
Alle 4 tutti a nanna, sottovoce, poco poco, piano piano, come piace a noi, senza disturbare nessuno e senza mai disobbedire, con la coscienza pulita di chi esegue sempre gli ordini divertendosi e senza fare domande. Perché questa è l’essenza della politica. L’unica essenza che a capodanno ci piace annusare. Noi, della sezione “Gigi Marzullo” dei giovani democratici, cambieremo il mondo. Siamo già pronti a farlo, aspettiamo solo che Dio ci dia la forza e che Veltroni dia l’ok a Dio.


sfoglia
febbraio        aprile